Carta di Credito Gratuita: Quali Sono le Migliori Carte Gratis

Vediamo quali sono le tre migliori carte di credito gratuite e tutti i vantaggi e servizi che potrai sfruttare una volta che decidi di sfruttare uno di questi metodi di pagamento elettronici.

Carta Hype

Partiamo dalla prima carta di credito completamente gratuita, ovvero la Hype, la quale viene emessa dalla medesima banca e che, per poter essere richiesta, necessita dell’esecuzione di pochi passaggi i quali devono essere svolti online. Per entrare in possesso di questa carta di credito dovrai effettuare il login sul portale della banca e successivamente accedere nell’area apposita che consente di inoltrare la richiesta della medesima: in questa schermata sarà fondamentale inserire i vari dati personali e quelli del recapito dove verrà spedita la stessa carta. 

Svolta tale procedura, entro una settimana circa, la banca Hype si occupa di spedire e attivare la carta: la richiesta è totalmente gratuita e anche il primo mese, grazie alla promozione Hype Start, che annulla il canone di un euro che, dal secondo mese di utilizzo della carta, rappresenta un costo che dovrai sostenere.

Sul fronte delle spese variabili, devi sapere che questa carta di credito non presenta alcun costo: prelievi, ricariche e percentuali di commissione sullo shopping nelle aree fuori dalla zona Euro sono totalmente assenti, permettendoti dunque di sfruttare la carta in svariate occasioni. Con questa potrai effettuare compere online, pagamenti dei bollettini e gestire nel migliore dei modi il tuo conto grazie a tutte le funzioni che caratterizzano l’home banking, come controllare il saldo e altre procedure similari.

Pertanto questa carta totalmente gratuita è una buona scelta che ti permetterà di compiere tantissime tipologie di operazioni senza dover sostenere dei costi che vanno a ridurre il tuo fondo. 

N26 Standard

La seconda tipologia di carta sulla quale far ricadere la tua scelta è la N26 nella sua versione standard che, come la carta proposta da Hype, non richiede alcun tipo di spesa iniziale per quanto riguarda appunto l’attivazione e il costo di gestione. Pertanto, anche in questa circostanza, non ti troverai assolutamente a fronteggiare dei costi che sono elevati o che possono essere comunque elemento iniziale di riduzione del tuo patrimonio: la carta N26 deve essere richiesta online, compilando l’apposita richiesta direttamente sul portale della banca.

Con la carta N26 hai anche a disposizione il conto bancario, al quale verrà collegato il codice IBAN presente nella stessa carta: questo, di conseguenza, ti offre l’occasione di richiedere l’accredito dello stipendio, pensione o di altri pagamenti direttamente sullo stesso conto. 

Il chip contactless ti garantisce l’occasione di effettuare i pagamenti presso gli esercenti senza dover strisciare la carta e sfruttare il chip della stessa, garantendoti quindi l’opportunità di mantenere attiva, per svariato tempo, la stessa, prevenendo che la banda possa consumarsi o, peggio ancora, smagnetizzarsi e la medesima situazione vale per il classico chip.

Ad aggiungersi a tutti i diversi vantaggi che si possono notare vi è anche l’opportunità di sfruttare la pratica applicazione per dispositivi mobili, grazie alla quale puoi accedere al tuo conto e svolgere una serie di operazioni come il pagamento tramite bonifico bancario e diverse altre procedure che possono essere svolte direttamente online. Sul fronte costi anche per la carta N26 non sono presenti commissioni per quanto riguarda prelievi e versamenti di ogni genere, permettendoti quindi di accedere alle diverse tipologie di operazioni senza che tu debba sostenere pagamenti aggiuntivi oltre alla somma di denaro che intendi spendere.Il limite di spesa giornaliero è di 5 mila euro e quello di prelievo pari a 2.500. 

La carta Wibida

Infine, come ultima tipologia di carta che rientra tra le migliori carte di credito gratuite, vi è quella prepagata Wibida. Dotata di IBAN, anche questa carta potrà essere richiesta direttamente online, compilando l’apposito modello di richiesta e inoltre occorre sottolineare come questa non sia caratterizzata da costi di gestione iniziali. Le uniche spese sono quelle di ricarica su ATM, pari a un euro, e quelle di prelievo pari a 2 euro qualora tale procedura venga svolta fuori dalla zona Euro. 

Tutte le altre funzioni sono totalmente gratuite e allo stesso tempo occorre sottolineare come, grazie all’IBAN, puoi effettuare delle diverse procedure col conto come emissione e ricevimento dei bonifici bancari. 
Questa è probabilmente la seconda carta maggiormente vantaggiosa tra le tre, preceduta da quella N26 e seguita da quella Hype. Ecco tutte le migliori carte prepagate sulle quali potrai far ricadere la tua scelta finale.