Prestiti Veloci e Sicuri Online: Quali sono e come Richiederli Velocemente

Il contesto socio economico nel quale ci muoviamo si evolve rapidamente verso scenari che negli anni passati erano assolutamente non prevedibili. Da un lato assistiamo quotidianamente, e con una certa preoccupazione, alle crescenti crisi del settore creditizio che rendono sempre più complessa l’erogazione di finanziamenti finalizzati (come i mutui per gli acquisti immobiliari) o di prestiti non finalizzati. Dall’altro lato,invece, si assiste ad un sempre maggior ricorso all’utilizzo di piattafome web, alla ricerca di una maggior snellezza burocratica ed una velocità maggiore nella risoluzione dei problemi. Dall’incontro tra queste differenti variabili, nasce la sempre maggior diffusione ed utilizzo dei cosiddetti “prestiti on line” sui quali si cercherà di far maggior chiarezza.

Il prestito personale

Il prestito personale è una particolare forma di credito al consumo non finalizzato direttamente all’acquisto di un determinato bene o servizio. Il contratto, prevede, dunque che l’Istituto di credito o società di finanziamento autorizzata, eroghi una certa somma ad un predeterminato tasso fisso ed in un certo lasso di tempo, ad un utilizzatore finale che potrà disporre della somma ed avrà l’obbligo di restituirla in rate fisse costanti già stabilite da un piano di ammortamento.

A differenza di un qualsiasi mutuo ipotecario che garantisce l’Istituto finanziatore dai rischi di insolvenza della controparte tramite l’ipoteca apposta sul bene immobile oggetto del contratto di mutuo, nei prestiti personali, la garanzia richiesta potrà essere di natura personale.

Frequente è, infatti, la richiesta di una firma di fidejussione da parte di un terzo coobbligato che è responsabile in caso di inadempienza del primo debitore; talvolta, invece, viene richiesta la stipula di una particolare assicurazione accessoria al finanziamento che sia da tutela in caso di morte o perdita del lavoro da parte del debitore. Benchè il prestito personale possa essere richiesto per svariati motivi, il soggetto finanziante, avrà il diritto di richiedere la destinazione d’uso della somma finanziata; in questo caso, a seconda della stessa, potranno essere applicate condizioni differenti al finanziamento stesso e va da sè che un prestito richiesto a saldo di altre posizioni debitorie o per esigenze di liquidità, sarà più oneroso di un prestito richiesto per l’acquisto di un certo bene.

Gli elementi tassativi di un contratto di prestito personale, pena la nullità dello stesso, sono dunque l’importo del prestito, la natura del finanziamento, il piano di ammortamento delle rate a saldo del prestito, il TAEG (tasso effettivo debitorio comprendente interessi ed altri oneri accessori richiesti), le garanzie richieste e le eventuali altre polizze assicurative accessorie.

Richiedere un prestito on line Velocemente

Mentre un tempo la richiesta di un prestito personale passava obbligatoriamente attraverso una visita ad una filiale bancaria, oggi è possibile richiedere tranquillamente un prestito esclusivamente attraverso la piattaforma internet. Per avere un’idea di massima circa le offerte presenti in rete, il primo passo da compiere è affidarsi ad un sito web specializzato ed affidabile che consenta di confrontare i preventivi offerti da diversi istituti finanziatori ed avere immediatamente un quadro più preciso delle condizioni migliori praticate in quel momento.

Una volta stabilito a quale istituto rivolgersi per il proprio prestito, l’iter da seguire è decisamente agevole ed immediato. E’ necessario, innanzi tutto, redigere un form predisposto on line; compilando integralmente i campi richiesti (importo, durata, motivo del finanziamento, dati anagrafici e di contatto) e prendendo visione delle condizioni offerte, la richiesta di finanziamento sarà trasmessa direttamente al vaglio dell’Istituto finanziatore. Generalmente in un lasso di tempo molto contenuto (non oltre le 48 ore) l’ente erogante comunica la propria disponibilità o meno alla concessione del prestito in ragione delle opportune verifiche effettuate sulla solvibilità del richiedente.

Qualora sia possibile addivenire alla conclusione del contratto di finanziamento, il passo successivo sarà la firma del contratto vero e proprio. Quasi tutti gli istituti finanziatori, oggi, consentono la firma digitale dello stesso a cui seguirà la trasmissione dell’eventuale ulteriore documentazione richiesta. Con il perfezionamento definitivo, in circa 24 ore, verrà predisposto il bonifico della somma richiesta secondo le coordinate bancarie comunicate; il saldo delle rate sarà richiesto con addebito rid direttamente sul tuo conto corrente o, solo per taluni finanziatori, con il pagamento di comodi bollettini postali che saranno inviati al tuo domicilio.

Ogni rata, predeterminata, sarà comprensiva di quota capitale ed interessi e generalmente sarà richiesta una modica cifra per l’incasso di ogni rata. Qualora lo desiderassi, avrai sempre la possibilità di richiedere l’estinzione anticipata del finanziamento senza ulteriori penali.

Istituti finanziatori

Nel vasto palmares delle offerte presenti su internet, è possibile rivolgersi a molteplici Istituti finanziatori che si sono specializzati nel collocamento di prestiti al consumo quasi esclusivamente via web.

Presenze storiche ed affidabili, Findomestic, Compass, Santander, Agos e Fidi Italia (gruppo Societè Generale) offrono garanzia di riservatezza, velocità e chiarezza nell’erogazione; supportate da un sito internet all’avanguardia che garantisce al cliente l’accesso ad area riservata tramite credenziali personali e consente al cliente finale di gestire agevolmente tutta la pratica senza muoversi da casa e di seguirne l’iter dal proprio computer. Tutti gli Istituti finanziatori citati, seguono più o meno lo stesso standard di erogazione; a te la scelta in base alle tue esigenze e le condizioni economiche prestate.